24ore BIG DAY 2016

Gli Udignoli vincono nuovamente a mani basse!


Risultati finali e classifica del Big Day 2016, la 24h del birdwatching, che si è tenuta in una delle giornate tra il 23 e 25 aprile:


1 - Udignoli  (FVG)                                    157        

2-  I Barbazagn                                                 144
3 - Ornitonauti (Lazio meridionale)                 129
4 - PiroPiro Pugliesi (Puglia e Basilicata)       115
5 - Strullozzi    (Toscana)                                102
6 - Culsardi      (CA, Sardegna)                        98
7 - Piovanelli anziani   (VdA, Piemonte)         86
 
(analisi a cura di Franco Trave)
In totale le specie cumulativamente osservate sono state 231; fra queste, 13 solo dai “Udignoli”,  i Barbazagn hanno contribuito con 10 specie, 9 sono state viste solo dai "Piovanelli anziani", 8 dai PPPugliesi, 5 solo dai "Ornitonauti", 7 dai "Culsardi", 2 dagli “Strullozzi". 
In totale le specie viste da una sola squadra, quindi "tipiche" delle aree visitate, sono state 54.
 
Gli Udignoli hanno ottenuto il solito grande risultato, molto vicino al loro record di 163 specie del 2012.
I Barbazagn hanno accoppiato Delta del Po con Appennino ottenendo un buon risultato in linea con quello del 2015.
Buono anche il risultato degli Ornitonauti che conferma la qualità delle province tirreniche centro-meridionali.
Promettente la prestazione dei Culsardi che in soli 160km (i big team viaggiano sui 400-600 km) hanno listato 98 specie.
 
Praticamente le specie più comuni, relativamente alle zone visitate e al periodo, sono state (quasi) tutte contattate. Si nota la mancanza dell'AVERLA PICCOLA a dimostrazione (forse) del calo di questa specie o del suo ritardo migratorio quest’anno.
Mancano alcune specie montane apparentemente facili da vedere o sentire, tipo: Bigiarella, Crociere, Nocciolaia e altre ancora anche a causa delle condizioni climatiche di freddo intenso sulle Alpi.

Gli Ornitonauti alla loro prima esperienza di Big Day

 
Nonostante il numero ridotto di squadre, la copertura del territorio nazionale è stata buona (un grazie particolare va alla squadra sarda: la novità di questa edizione), infatti 231 specie / 7 team è un ottimo risultato, se si pensa che nel 2005 parteciparono 13 team e furono listate 245 specie (fu il record della 24h).